Categories
CASE VACANZA/B&B/LOCAZIONE TURISTICA coronavirus, covid19, turismo

𝐋𝐈𝐍𝐄𝐄 𝐆𝐔𝐈𝐃𝐀 𝐏𝐄𝐑 𝐋𝐀 𝐑𝐈𝐀𝐏𝐄𝐑𝐓𝐔𝐑𝐀 𝐃𝐄𝐋𝐋𝐄 𝐒𝐓𝐑𝐔𝐓𝐓𝐔𝐑𝐄 𝐓𝐔𝐑𝐈𝐒𝐓𝐈𝐂𝐎-𝐑𝐈𝐂𝐄𝐓𝐓𝐈𝐕𝐄

18 Maggio le prime Riaperture

𝐃𝐢 𝐬𝐞𝐠𝐮𝐢𝐭𝐨 𝐥𝐞 𝐥𝐢𝐧𝐞𝐞 𝐠𝐮𝐢𝐝𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐥𝐞 𝐒𝐭𝐫𝐮𝐭𝐭𝐮𝐫𝐞 𝐓𝐮𝐫𝐢𝐬𝐭𝐢𝐜𝐨-𝐑𝐢𝐜𝐞𝐭𝐭𝐢𝐯𝐞
🏫🔑

Le presenti indicazioni si applicano alle strutture ricettive🛎 alberghiere, complementari e alloggi in agriturismo
👇
▪ Predisporre una 𝗮𝗱𝗲𝗴𝘂𝗮𝘁𝗮 𝗶𝗻𝗳𝗼𝗿𝗺𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 sulle misure di prevenzione, comprensibile anche per i clienti di altra nazionalità.
▪ Potrà essere rilevata la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura > 37,5 °C.
▪ Garantire il rispetto del 𝗱𝗶𝘀𝘁𝗮𝗻𝘇𝗶𝗮𝗺𝗲𝗻𝘁𝗼 𝗶𝗻𝘁𝗲𝗿𝗽𝗲𝗿𝘀𝗼𝗻𝗮𝗹𝗲 𝗱𝗶 𝗮𝗹𝗺𝗲𝗻𝗼 𝘂𝗻 𝗺𝗲𝘁𝗿𝗼 in tutte le aree comuni e favorire la differenziazione dei percorsi all’interno delle strutture, con particolare attenzione alle zone di ingresso e uscita. Si suggerisce, a tal proposito, di affiggere dei cartelli informativi e/o di delimitare gli spazi (ad esempio, con adesivi da attaccare sul pavimento, palline, nastri segnapercorso, ecc.).
▪ 𝗟𝗮 𝗽𝗼𝘀𝘁𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗱𝗶𝗰𝗮𝘁𝗮 𝗮𝗹𝗹𝗮 𝗿𝗲𝗰𝗲𝗽𝘁𝗶𝗼𝗻 𝗲 𝗮𝗹𝗹𝗮 𝗰𝗮𝘀𝘀𝗮 𝗽𝘂𝗼̀ 𝗲𝘀𝘀𝗲𝗿𝗲 𝗱𝗼𝘁𝗮𝘁𝗮 𝗱𝗶 𝗯𝗮𝗿𝗿𝗶𝗲𝗿𝗲 𝗳𝗶𝘀𝗶𝗰𝗵𝗲 (es. schermi); in ogni caso, favorire modalità di pagamento elettroniche e gestione delle prenotazioni online, con sistemi automatizzati di check-in e check-out ove possibile.
▪ L’addetto al servizio di ricevimento deve provvedere, alla fine di ogni turno di lavoro, alla 𝗽𝘂𝗹𝗶𝘇𝗶𝗮 𝗱𝗲𝗹 𝗽𝗶𝗮𝗻𝗼 𝗱𝗶 𝗹𝗮𝘃𝗼𝗿𝗼 𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗲 𝗮𝘁𝘁𝗿𝗲𝘇𝘇𝗮𝘁𝘂𝗿𝗲 𝘂𝘁𝗶𝗹𝗶𝘇𝘇𝗮𝘁𝗲.
▪ Gli ospiti devono 𝘀𝗲𝗺𝗽𝗿𝗲 𝗶𝗻𝗱𝗼𝘀𝘀𝗮𝗿𝗲 𝗹𝗮 𝗺𝗮𝘀𝗰𝗵𝗲𝗿𝗶𝗻𝗮, mentre il personale dipendente è tenuto all’utilizzo della mascherina sempre quando in presenza dei clienti e comunque in ogni circostanza in cui non sia possibile garantire la distanza interpersonale di almeno un metro.
▪ Garantire un’ampia disponibilità e accessibilità a 𝘀𝗶𝘀𝘁𝗲𝗺𝗶 𝗽𝗲𝗿 𝗹’𝗶𝗴𝗶𝗲𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗲 𝗺𝗮𝗻𝗶 𝗰𝗼𝗻 𝘀𝗼𝗹𝘂𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶 𝗶𝗱𝗿𝗼-𝗮𝗹𝗰𝗼𝗹𝗶𝗰𝗵𝗲 in varie postazioni all’interno della struttura, promuovendone l’utilizzo frequente da parte dei clienti e del personale dipendente.
▪ 𝗢𝗴𝗻𝗶 𝗼𝗴𝗴𝗲𝘁𝘁𝗼 𝗳𝗼𝗿𝗻𝗶𝘁𝗼 𝗶𝗻 𝘂𝘀𝗼 𝗱𝗮𝗹𝗹𝗮 𝘀𝘁𝗿𝘂𝘁𝘁𝘂𝗿𝗮 𝗮𝗹𝗹’𝗼𝘀𝗽𝗶𝘁𝗲, 𝗱𝗼𝘃𝗿𝗮̀ 𝗲𝘀𝘀𝗲𝗿𝗲 𝗱𝗶𝘀𝗶𝗻𝗳𝗲𝘁𝘁𝗮𝘁𝗼 prima e dopo di ogni utilizzo.
▪ L’utilizzo degli ascensori dev’essere tale da consentire il rispetto della distanza interpersonale, pur con la mascherina, prevedendo eventuali deroghe in caso di componenti dello stesso nucleo familiare/gruppo di viaggiatori.
▪ Garantire la 𝗳𝗿𝗲𝗾𝘂𝗲𝗻𝘁𝗲 𝗽𝘂𝗹𝗶𝘇𝗶𝗮 𝗲 𝗱𝗶𝘀𝗶𝗻𝗳𝗲𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 di tutti gli ambienti e locali, con particolare attenzione alle aree comuni e alle superfici toccate con maggiore frequenza (corrimano, interruttori della luce, pulsanti degli ascensori, maniglie di porte e finestre, ecc.).
▪ Per quanto riguarda il microclima, è fondamentale verificare le caratteristiche di aerazione dei locali e degli impianti di ventilazione e la successiva messa in atto in condizioni di mantenimento di adeguati ricambi e qualità dell’aria indoor. Per un idoneo microclima è necessario:
▪ 𝗴𝗮𝗿𝗮𝗻𝘁𝗶𝗿𝗲 𝗽𝗲𝗿𝗶𝗼𝗱𝗶𝗰𝗮𝗺𝗲𝗻𝘁𝗲 𝗹’𝗮𝗲𝗿𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗻𝗮𝘁𝘂𝗿𝗮𝗹𝗲 𝗻𝗲𝗹𝗹’𝗮𝗿𝗰𝗼 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗴𝗶𝗼𝗿𝗻𝗮𝘁𝗮 in tutti gli ambienti dotati di aperture verso l’esterno, dove sono presenti postazioni di lavoro, personale interno o utenti esterni (comprese le aule di udienza ed i locali openspace), evitando correnti d’aria o freddo/caldo eccessivo durante il ricambio naturale dell’aria;
▪ 𝗮𝘂𝗺𝗲𝗻𝘁𝗮𝗿𝗲 𝗹𝗮 𝗳𝗿𝗲𝗾𝘂𝗲𝗻𝘇𝗮 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗺𝗮𝗻𝘂𝘁𝗲𝗻𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 / 𝘀𝗼𝘀𝘁𝗶𝘁𝘂𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗶 𝗽𝗮𝗰𝗰𝗵𝗶 𝗳𝗶𝗹𝘁𝗿𝗮𝗻𝘁𝗶 dell’aria in ingresso (eventualmente anche adottando pacchi filtranti più efficienti);
▪ in relazione al punto esterno di espulsione dell’aria, assicurarsi che permangano condizioni impiantistiche tali da non determinare l’insorgere di inconvenienti igienico sanitari nella distanza fra i punti di espulsione ed i punti di aspirazione;
▪ attivare l’ingresso e l’estrazione dell’aria almeno un’ora prima e fino ad una dopo l’accesso da parte del pubblico;
▪ nel caso di locali di servizio privi di finestre quali archivi, spogliatoi, servizi igienici, ecc., ma dotati di ventilatori/estrattori meccanici, questi devono essere mantenuti in funzione almeno per l’intero orario di lavoro;
▪ per quanto riguarda gli ambienti di collegamento fra i vari locali dell’edificio (ad esempio corridoi, zone di transito o attesa), normalmente dotati di minore ventilazione o privi di ventilazione dedicata, andrà posta particolare attenzione al fine di evitare lo stazionamento e l’assembramento di persone, adottando misure organizzative affinché gli stessi ambienti siano impegnati solo per il transito o pause di breve durata;
▪ negli edifici dotati di specifici impianti di ventilazione con apporto di aria esterna, tramite ventilazione meccanica controllata, eliminare totalmente la funzione di ricircolo dell’aria;
▪ Relativamente agli impianti di riscaldamento/raffrescamento che fanno uso di pompe di calore, fancoil, o termoconvettori, qualora non sia possibile garantire la corretta climatizzazione degli ambienti tenendo fermi gli impianti, pulire in base alle indicazioni fornite dal produttore, ad impianto fermo, i filtri dell’aria di ricircolo per mantenere i livelli di filtrazione/rimozione adeguati.
▪ le prese e le griglie di ventilazione devono essere pulite con panni puliti in microfibra inumiditi con acqua e sapone, oppure con alcool etilico al 75%;
▪ evitare di utilizzare e spruzzare prodotti per la pulizia detergenti/disinfettanti spray direttamente sui filtri per non inalare sostanze inquinanti, durante il funzionamento.

𝑆𝑖 𝑅𝑖𝑝𝑎𝑟𝑡𝑒!!!!
(la domanda è ma chi si è mai fermato!?)

Categories
CASE VACANZA/B&B/LOCAZIONE TURISTICA coronavirus, covid19, turismo

Affitti Brevi e Termini di Cancellazione Flessibili

I termini di cancellazione Flessibili possono tranquillizzare gli ospiti, Parola di Airbnb

In che modo gli host possono offrire maggiore flessibilità?
Per ridurre l’impatto dell’emergenza COVID-19 sulla tua attività di host, valuta la possibilità di aggiornare i tuoi termini di cancellazione. Dato il gran numero di restrizioni di viaggio in vigore, è difficile fare programmi in questo momento. La possibilità di modificare o cancellare un viaggio può incoraggiare gli ospiti a effettuare una prenotazione.

Se applichi dei termini rigidi, puoi passare a quelli flessibili o moderati modificando le impostazioni nella pagina degli annunci. Puoi sempre ripristinare i termini di cancellazione Rigidi in base alle tue esigenze.

Posso impostare dei termini di cancellazione flessibili per i prossimi mesi di prenotazione?
Sì. Hai chiesto un modo per impostare dei termini di cancellazione flessibili per un periodo limitato, diciamo per i prossimi mesi, e ti abbiamo ascoltato. Ora puoi utilizzare la nostra funzione che permette agli host di impostare termini di cancellazione flessibili a breve termine per le nuove prenotazioni.

Come posso impostare dei termini di cancellazione flessibili temporanei?
Vai sulla pagina dei tuoi annunci, dove puoi attivare dei termini di cancellazione flessibili temporanei per uno o più annunci. Ricorda che applicheremo questi termini alle nuove prenotazioni che fanno riferimento a un intervallo di tempo specifico. Tale intervallo varierà in base a dove si trova l’alloggio del tuo annuncio.

Che cosa devo sapere su questi termini di cancellazione?
I termini di cancellazione Flessibili consentono agli ospiti di ottenere un rimborso totale, inclusivo di tutti i costi (come i costi del servizio Airbnb o eventuali spese di pulizia addebitate dall’host), quando effettuano una cancellazione almeno 14 giorni prima del check-in. Ti invitiamo a consultare questa pagina per verificare come funzionano esattamente le cancellazioni dei soggiorni.

Come posso modificare i miei termini di cancellazione?
È semplice modificare le tue impostazioni. Puoi aggiornare i tuoi termini di cancellazione per più annunci contemporaneamente dalla pagina Annunci. Se utilizzi un software per collegarti a Airbnb, probabilmente dovrai effettuare l’aggiornamento tramite questo.

In che modo Airbnb mi supporterà se dovessi modificare i miei termini di cancellazione per offrire maggiore flessibilità?
Abbiamo implementato un filtro di ricerca per mostrare gli annunci con termini di cancellazione flessibili, in modo che gli ospiti possano trovare facilmente quelli più adatti alle loro esigenze. Questi saranno inoltre messi in evidenza tra i potenziali ospiti.

In un periodo che fa sorgere molte domande e preoccupazioni, offrire opzioni di cancellazione più flessibili può essere un modo per continuare a ospitare in questo momento. Tieni presente che questi termini potrebbero cambiare in base a come le comunità locali e le autorità competenti stanno gestendo questa situazione difficile.

Continueremo a condividere articoli sulle tendenze di viaggio, consigli per ospitare e nuovi strumenti per supportare la tua attività di host. Inoltre, stiamo rispondendo alle domande principali degli host in questa pagina. Come sempre, ti ringraziamo di far parte della community di Airbnb.

Categories
booking/airbnb/sitiprenotazione/OTA coronavirus, covid19, turismo

Tripadvisor e Covid19

Riportiamo di seguito un messaggio arrivato a tutti i partner di Tripadvisor da parte del suo CEO Steve Kaufer

Gentile partner,
le ultime settimane sono state senza precedenti, con l’emergenza COVID-19 che sta stravolgendo la vita e le attività di milioni di persone, e l’enorme impatto che l’epidemia sta avendo sul settore dei viaggi, del turismo e dell’ospitalità. 
Ho registrato un breve videomessaggio per tutti i partner di Tripadvisor, sperando che riesca a trovare qualche minuto per guardarlo. Normalmente non è mia abitudine parlare davanti a una videocamera (sono il primo ad ammettere che non mi viene naturale), ma questi sono tempi inconsueti. Sentivo che era importante rivolgermi a tutti voi personalmente. È possibile anche leggere il messaggio integrale sotto la mia firma. 
Vorrei inoltre condividere alcune risorse e provvedimenti che stiamo adottando per supportare in particolare le strutture ricettive. La prima è la nostra pagina di risorse sull’emergenza COVID-19, dove stiamo inserendo le informazioni e i consigli più recenti per la nostra community di alloggi. Abbiamo anche introdotto una nuova funzionalità che permette di segnalare la chiusura temporanea della struttura , se necessario, e di indicare quando è in programma la riapertura
Siamo determinati a fornire alle strutture il nostro sostegno in questo periodo straordinario, in modo da essere pronti quando viaggiatori e clienti potranno tornare a visitare il mondo. In tutti i settori del turismo, i nostri team condivideranno ulteriori dettagli e aggiornamenti non appena saranno disponibili. Non si perda ulteriori comunicazioni di Tripadvisor nei prossimi giorni.
Cordiali saluti,
Steve Kaufer Presidente e CEO di Tripadvisor
Categories
CASE VACANZA/B&B/LOCAZIONE TURISTICA coronavirus, covid19, turismo

Booking e cause di forza maggiore

Questa è l’ultima mail che probabilmente avrete ricevuto dal noto portale di prenotazione Booking.com

Gentile partner,
La scorsa settimana ti abbiamo anticipato che avremmo condiviso maggiori dettagli sulle misure che stiamo adottando per supportare te e tutti i nostri partner in questo periodo di incredibile difficoltà. 
 Oggi annunciamo delle modifiche alle condizioni di Forza Maggiore riguardanti le cancellazioni degli ospiti dovute alle restrizioni di viaggio dei governi a causa dell’epidemia di COVID-19.
 
 Novità 
 Riteniamo che al momento tutti i nostri clienti siano al corrente della necessità di contenere la diffusione del COVID-19 e del rischio connesso alla scelta di effettuare nuove prenotazioni, soprattutto di tipo non rimborsabile o parzialmente rimborsabile. 
 Di conseguenza, per tutte le nuove prenotazioni effettuate a partire dal 6 aprile 2020, non applicheremo più le condizioni di Forza Maggiore agli ospiti che proveranno a cancellare o modificare le prenotazioni a causa dell’epidemia di COVID-19. Tali prenotazioni saranno considerate al pari di tutte le altre e saranno soggette alle normali condizioni e procedure. 
 Cosa significa? 
 Per tutte le prenotazioni effettuate a partire dal 6 aprile 2020 (incluso):
 
 1. Le procedure di Forza Maggiore specifiche per il COVID-19 che abbiamo attivato in seguito alle restrizioni di viaggio imposte dai governi non saranno più valide. 
 2. Saranno valide le nostre procedure standard, incluse quelle che si applicano alle prenotazioni non rimborsabili e parzialmente rimborsabili. Di conseguenza, sarai tu a decidere se e come rimborsare le cancellazioni legate alla situazione del COVID-19 per le prenotazioni effettuate a partire dal 6 aprile 2020 (incluso). Potrai basarti sulle condizioni scelte dall’ospite, sulla tua situazione specifica, legale o dipendente dalle decisioni del tuo governo, e sulle leggi relative ai diritti dei consumatori. 
 3. Creeremo nuovi messaggi dettagliati da mostrare prima e dopo il soggiorno sul nostro sito e sull’app, per rendere i clienti ancora più consapevoli del rischio che corrono effettuando prenotazioni non rimborsabili o parzialmente rimborsabili a partire dal 6 aprile 2020 (incluso). 
 4. Dato che la situazione legata al COVID-19 è in continua evoluzione, ci riserviamo il diritto di riattivare le nostre condizioni contrattuali relative alla cause di Forza Maggiore. In tal caso, ti avviseremo e la modifica si applicherà solo alle prenotazioni successive alla comunicazione.
 
 5. Sarà tua responsabilità assicurarti che la disponibilità sulla nostra piattaforma sia sempre aggiornata e che la tua struttura resti chiusa se così previsto dalle restrizioni imposte dal tuo governo. Nel caso in cui un ospite dovesse prenotare un alloggio che di fatto non è disponibile, dovrai garantire il rimborso completo a meno che non concordiate una soluzione alternativa.
 
 Per le prenotazioni attive effettuate prima del 6 aprile 2020, a prescindere dalla data di check-in:
 
 1. Non è prevista nessuna modifica alle procedure di Forza Maggiore previste nel nostro contratto e attivate in seguito alle restrizioni di viaggio imposte dal governo. Tali restrizioni restano valide. Per maggiori informazioni sulle procedure, visita il nostro Partner Hub
 2. Ci aspettiamo che anche i governi di ulteriori Paesi nel mondo adottino misure vincolanti per limitare gli spostamenti delle persone. Le nostre procedure di Forza Maggiore saranno attivate come previsto per tutte le prenotazioni effettuate prima del 6 aprile 2020 (con qualsiasi data di check-in) nel caso in cui le restrizioni ai viaggi imposte dai governi rendano impossibili o illegali i viaggi o i soggiorni nella struttura prenotata, che quindi non può essere raggiunta. Continueremo ad aggiornare il Partner Hub con le ultime notizie sulle procedure di Forza Maggiore, inclusi tutti i Paesi in cui queste vengono applicate. 
 Altri aggiornamenti
 
 Oltre a quanto detto finora, vogliamo aggiungere che stiamo continuando a lavorare a nuove modalità per supportare te e tutti i nostri partner.
 
 In questo periodo di incertezza, i clienti cercano flessibilità, pertanto renderemo il più semplice possibile la ricerca di opzioni flessibili. Per fare in modo che la tua struttura possa trarne beneficio, ti consigliamo di impostare condizioni flessibili. A questo scopo stiamo mettendo a punto nuove funzionalità che renderanno più facile il passaggio a condizioni pienamente flessibili.
 
 Stiamo lavorando a una campagna per incentivare i clienti a riprenotare presso la stessa struttura i soggiorni che hanno dovuto cancellare a causa del COVID-19, una volta che sarà di nuovo possibile viaggiare (solo per le prenotazioni non rimborsabili e parzialmente rimborsabili).
 
 Molto presto condivideremo tutti i dettagli su una nuova funzionalità che ti permetterà di modificare in autonomia le date di un gran numero di prenotazioni, quando richiesto dall’ospite, senza dover chiamare l’Assistenza Clienti.
 
 Stiamo lavorando al nostro piano per incentivare i viaggiatori a tornare a prenotare una volta che la crisi sarà alle spalle e che sarà di nuovo sicuro viaggiare.
 
 Stiamo lavorando a un Pacchetto per agevolare la ripresa, che renderemo disponibile il prima possibile per facilitare il ritorno alle tue attività e alla crescita della tua struttura, quando sarà possibile tornare alla normalità.
 
 Speriamo che queste indicazioni ti possano rassicurare sul fatto che tutti i nostri team si stanno impegnando al massimo per supportarti in questa difficile situazione. Ti assicuriamo che continueremo a farlo anche una volta che la crisi sarà superata e che si potrà di nuovo viaggiare in tutto il mondo. Siamo partner e questo significa affrontare insieme anche le difficoltà. 

E voi come vi state comportando con le cancellazioni di Booking?
Se sei in arretrato con gli affitti, vuoi cedere la tua attività o hai bisogno di una Consulenza per affrontare questa emergenza, contattaci dal form o via mail homeconciergeroma@gmail.com

Categories
coronavirus, covid19, turismo

Emendamenti presentati – Covid19

La crisi che sta attraversando il Settore Turistico e che sicuramente attraverserà nei prossimi mesi probabilmente è la più grande degli ultimi decenni.

Per far fronte a questa emergenza che non è nazionale ma è mondiale, sono stati presentati degli emendamenti atti a dare liquidità/ossigeno a tutti gli operatori del settore per poter ripartire più velocemente quando tutto questo, ci auguriamo molto presto a giudicare anche dai dati incoraggianti, sarà finito.

Queste di seguito le voci presentate

  • CREDITO D’IMPOSTA PER STRUTTURE TURISTICO RICETTIVE IN AFFITTO…………………………………………….
  • IMU SUGLI IMMOBILI TURISTICO RICETTIVI
  • IMPOSTA DI SOGGIORNO – DEPENALIZZAZIONE DELLE SANZIONI APPLICABILI IN CASO DI RITARDATO VERSAMENTO……………………………………………………………………………………………………………………………… 4
  • ESENZIONE DAL PAGAMENTO DELLA TARI PER LE IMPRESE TURISTICO RICETTIVE ………………………………. 5
  • SOSPENSIONE DI VERSAMENTI, RITENUTE, CONTRIBUTI E PREMI ……………………………………………………… 6
  • SOSPENSIONE DI VERSAMENTI RELATIVI ALL’IVA …………………………………………………………………………….. 7
  • SOSPENSIONE DI VERSAMENTI RELATIVI AGLI AVVISI BONARI…………………………………………………………… 8
  • SOSPENSIONE DI TERMINI PER LOCAZIONE DI IMMOBILI STRUMENTALI ED AFFITTO DI AZIENDA…………. 9
  • RIMBORSO TITOLI DI VIAGGIO, PACCHETTI TURISTICI E CONTRATTI DI SOGGIORNO………………………….. 10
  • VOUCHER PER I CONTRATTI DI SOGGIORNO – NORMA DI INTERPRETAZIONE AUTENTICA………………….. 15
  • TERMINI IN MATERIA DI PREVENZIONE INCENDI PER LE STRUTTURE TURISTICO RICETTIVE………………… 16
  • MISURE VOLTE A CONSENTIRE LA TRACCIABILITÀ E LA RICOSTRUZIONE DELLA CATENA DEL CONTAGIO 17
  • MISURE DI SOSTEGNO FINANZIARIO…………………………………………………………………………………………….. 18
  • PAGAMENTO DELL’ASSEGNO DI INTEGRAZIONE SALARIALE ……………………………………………………………. 19
  • CASSA INTEGRAZIONE IN DEROGA……………………………………………………………………………………………….. 20
  • TUTELA DEL LAVORO STAGIONALE NELLE IMPRESE TURISTICO RICETTIVE E NELLE IMPRESE TERMALI…. 21
  • INDENNITÀ PER I LAVORATORI STAGIONALI DEL TURISMO E DEGLI STABILIMENTI TERMALI ……………… 22
  • INCENTIVI PER LA RIASSUNZIONE DEI LAVORATORI DEL SETTORE TURISMO …………………………………….. 23
  • PROROGA DEI TERMINI IN MATERIA DI DOMANDE DI DISOCCUPAZIONE NASPI E DIS‐COLL ……………….. 24
  • MUTUI AGEVOLATI …………………………………………………………………………………………………………………….. 25
  • RIVALUTAZIONE DI IMMOBILI STRUMENTALI………………………………………………………………………………… 26
  • SOSPENSIONE DI TERMINI PER VERSAMENTI ASSICURATIVI E ALLE CAMERE DI COMMERCIO …………….. 27
  • NOMINA DEL REVISORE LEGALE NELLE SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA …………………………………. 29
  • SOSPENSIONE DEI PAGAMENTI DELLE UTENZE DELLE STRUTTURE TURISTICO RICETTIVE……………………. 30
  • DEROGHE PER L’UTILIZZO DEL FONDO CREDITI DI DUBBIA ESIGIBILITÀ……………………………………………. 31
  • CREDITO D’IMPOSTA PER RIDUZIONE DI FATTURATO DELLE IMPRESE TURISTICO RICETTIVE………………. 32
  • DETRAZIONE PER SERVIZI RICETTIVI (BONUS PER VACANZE IN ITALIA)……………………………………………… 33

Per poter visualizzare gli articoli completi, clicca qui

Categories
CASE VACANZA/B&B/LOCAZIONE TURISTICA coronavirus, covid19, turismo misureanticovid

Coronavirus, Campidoglio approva memoria sostegno al turismo

Via libera della Giunta capitolina alla Memoria che dispone la valutazione di misure urgenti a sostegno del territorio e del comparto turistico, a seguito dei danni economici causati dall’emergenza Covid-19. Date le ingenti perdite registrate dalle imprese, soprattutto per il calo di presenze nelle strutture ricettive e negli alloggi ad uso turistico, si rende necessaria l’esatta misurazione dell’impatto sull’indotto di settore per calcolare i sostegni necessari, da erogare nel rispetto di apposita disciplina regolamentare da assumere. Questa quantificazione sarà compito dei Dipartimenti Sviluppo Economico e Turismo, nonché dell’Ufficio di scopo per la Pianificazione Strategica Economica e Urbana.

I singoli Assessorati, in coordinamento con l’Assessorato al Bilancio e con il Gabinetto della Sindaca, predisporranno le misure settoriali di competenza per mitigare gli effetti negativi e gli impatti economici all’interno della strategia complessiva di rilancio della città. Step successivo, l’analisi del fabbisogno finanziario aggiuntivo rispetto ai vigenti stanziamenti di bilancio, per intervenire a sostegno dei diversi comparti della spesa di competenza comunale.

Eventuali altre soluzioni di supporto alla filiera saranno proposte dal Dipartimento Risorse Economiche, anche attraverso interventi sull’imposizione tributaria, e tramite la sospensione o il differimento del versamento del contributo di soggiorno da parte dei gestori delle strutture ricettive e degli alloggi ad uso turistico, nonché di ogni altro soggetto responsabile del pagamento.

La Ragioneria Generale proporrà le possibili coperture finanziarie per le misure così identificate, anche attraverso prelevamento dal fondo di riserva o altre variazioni di bilancio aventi carattere d’urgenza.

Tutti gli Assessorati collaboreranno alla stesura di un piano anticrisi che la Sindaca potrà sottoporre al Governo, per individuare le modalità di assegnazione di contributi e risorse finanziarie a Roma Capitale e porre in essere ogni altra iniziativa utile a supportare l’indotto.

“Lavoriamo senza sosta per supportare la filiera del turismo cittadino, con tutti gli strumenti a nostra disposizione”, dichiara Carlo Cafarotti, Assessore allo Sviluppo Economico, Turismo e Lavoro. “Dopo la necessaria stima di perdite e interventi necessari, valutiamo possibili interventi su tassazione, sospensione del contributo di soggiorno e ogni altra iniziativa utile al comparto, primo fra tutti a essere stato duramente colpito dall’emergenza sanitaria in atto. Tutti insieme stileremo un piano emergenziale che la Sindaca potrà sottoporre al Governo, perché  Roma possa tornare più forte di prima”.

Per dotare l’Amministrazione di una struttura in grado, tra le varie attribuzioni, di gestire gli effetti sul comparto del turismo determinati dall’emergenza sanitaria in atto, l’Assessorato allo Sviluppo Economico e Turismo, di concerto con l’Assessorato alle Partecipate, avvierà la costituzione di una Destination Management Organization, (DMO) che regoli i rapporti con l’Ente e con gli stakeholder e le modalità di gestione dei relativi processi.

Quanto alla strategia di promozione turistica cittadina, l’Assessorato Sviluppo Economico-Turismo-Lavoro, in sinergia con l’Agenzia Nazionale Italiana del Turismo ENIT, definirà un piano di comunicazione per veicolare un messaggio integrato sulla reale situazione della città di Roma e sulla piena operatività di tutti i servizi che attengono alla filiera del turismo, cui potrebbe anche essere destinata una quota delle somme previste per la partecipazione alle fiere di settore.

Siamo felici di informarvi che le locazioni turistiche/affitti brevi non sono stati dimenticati, al contrario di quello che ha fatto il Governo. Infatti nel Memorandum di oggi, è chiaro il riferimento al settore ricettivo in generale e a quello extra-alberghiero, attendiamo fiduciosi le nuove misure a sostegno di un comparto troppo importante per essere lasciato indietro.